leStrade web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                          cookie policy

Banner Volvo CE

A+ A A-

Da Vicenza a Rovigo in carreggiata: completata l’A31 Valdastico Sud

  • Pubblicato in Attualità

Fine agosto con nuova autostrada. Ieri, lunedì 31 agosto 2015, alla presenza del Ministro Graziano Delrio, è stata aperta al traffico nella sua interezza l’A31 Valdastico Sud, circa 54 km tra Vicenza e Rovigo. L’ultimo tassello è stato un tratto di circa 7 km che collega il predetto casello a quello di Noventa Vicentina. Risultato: l’intero tronco da Vicenza Valdastico interna1(Comune di Torri di Quartesolo) a Rovigo (svincolo con la SS 434 Transpolesana in Comune di Canda) risulta completato. I nuovi chilometri si aggiungono ai 36 del tratto Vicenza-Piovene Rocchette, aperto alla circolazione nel 1976. La somma è presto fatta: oggi l’A31 misura esattamente 90 km. L’ultimo tratto inaugurato, che interessa in comuni di Agugliaro e Noventa Vicentina (Vicenza), presenta alcune caratteristiche di elevato valore tecnico, per esempio il fatto di essere stato realizzato in parte in trincea (2,2 km) e in galleria artificiale (la galleria di Agugliaro, 350 m di lunghezza) per minimizzare gli impatti. Tra le altre opere, un ponte di circa 30 m che scavalca il canale Frassenella, la galleria artificiale Saline (370 m), un ulteriore ponte di 30 m che scavalca il canale Roneghetto. Infine, da segnalare due aree di sosta (una per carreggiata) attrezzate per il parcheggio dei veicoli leggeri e dei mezzi pesanti. Intanto, prosegue il faticoso cammino del prolungamento a Nord dell’opera autostradale, caratterizzato da una storica contrapposizione tra Veneto e Trentino. A fare da mediatore ci prova il MIT, che punta forte sul ferro ma non disdegna di favorire ulteriori forme di interconnessione della rete esistente (di fatto, arrivare a Trento significherebbe mettere in rete nuovamente A4 e A22). Nella seduta del 6 agosto 2015 il Cipe ha “preso atto, relativamente all’Autostrada A31 Valdastico Nord dell’accordo intervenuto tra il Governo italiano e la Provincia autonoma di Trento e la Regione Veneto in ordine all’iter di definizione dell’intesa sulla realizzazione del collegamento autostradale Valdastico Nord, secondo lotto di completamento, tra il casello di Valle dell’Astico e la congiunzione con l’autostrada A22 del Brennero”. L’accordo - è specificato - prevede l’avvio della procedura per l’intesa prevista dall’art. 19 della norma di attuazione dello Statuto di cui al dPR n. 381 del 1974 e dall’art. 1, comma 1, della legge n. 443 del 2001, la costituzione di un Comitato Paritetico fra lo Stato, la Regione del Veneto e la Provincia autonoma di Trento che entro 45 giorni provvederà a verificare la sussistenza di tutte le condizioni previste ai fini dell’intesa e a definire la soluzione più rispondente agli obiettivi strategici europei, nazionali e Valdastico interna2locali; e infine che nei successivi 30 giorni, previa delibera da parte degli organi statali, provinciali e regionali competenti, la soluzione individuata sia sottoposta al Cipe, comprensiva delle attività e dei tempi previsti per la redazione del progetto definitivo e la sua approvazione da parte dello stesso Cipe.

www.autobspd.it

www.cipecomitato.it

Leggi tutto...

Valdastico Sud, verso la fine dei lavori

  • Pubblicato in Attualità

L’A31 Valdastico Sud è sempre più vicina al completamento. Dallo scorso dicembre è stato aperto al traffico un ulteriore tratto di 18 km, dal nuovo casello di Santa Margherita d’Adige, in provincia di Padova, all’allacciamento con la strada statale n. 434 Transpolesana, nel comune di Canda, nel rodigino.
Lungo il tracciato s’incontra il casello di Piacenza d’Adige situato in prossimità del ponte sul fiume Adige. Il ponte è strallato, ovvero “sospeso” con l’impalcato retto da una serie di cavi (stralli) ancorati a piloni di sostegno: vanta una campata centrale di 310 m e antenne di oltre 100 m di altezza. Proseguendo in direzione Sud si raggiunge la barriera di Badia Polesine e quindi lo svincolo con la SR 88 Rodigina.
A breve saranno aperti al traffico ulteriori 7 km fino al casello di Noventa Vicentina, mentre l’intera opera sarà completata entro metà 2015.
La Valdastico Sud è progettata e realizzata con criteri innovativi, per esempio si tratta di una delle poche autostrade in Italia a poter contare su corsie di servizio realizzate quasi come delle mini complanari, utili in caso d’emergenza, ma anche in grado di ospitare i mezzi destinati alla manutenzione del verde, evitando il restringimento della carreggiata e aumentando, di conseguenza, la sicurezza del traffico. Presenta infine anche tecnologie quali asfalto fonoassorbente e idrodrenante, guardrail a tripla onda, fibre ottiche collegate a spire magnetiche e sensori, sistemi di rilevazione meteo, telecamere, pannelli a messaggio variabile.

www.a31sud.it

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
doto vuoto

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente