leStrade web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                          cookie policy

Banner Volvo CE

A+ A A-

Mercato in evoluzione

  • Pubblicato in Dal mercato

Hitachi Construction Machinery Europe ha firmato un contratto OEM con Mecalac Baumaschinen per la fabbricazione di pale gommate compatte articolate, conformi alla norma UE stage III B sulle emissioni, presso lo stabilimento di Mecalac a Büdelsdorf in Germania. “L'impegno assiduo di HCME è rivolto a proporre le soluzioni più affidabili ai suoi clienti e ai potenziali acquirenti in tutta Europa,” dichiara Moriaki Kadoya, presidente e CEO di HCME, “con l'obbiettivo di mettere a loro disposizione la migliore tecnologia in questo settore del mercato, abbinata ai servizi post-vendita di qualità eccellente e costante forniti dalla rete dei rivenditori HCME”. Il contratto comprende tre nuovi modelli, ZW65-6, ZW75-6 e ZW95-6, con un peso operativo da 4,9 a 5,4 t, che saranno commercializzati con il marchio Hitachi, nel caratteristico colore arancione, dalla rete dei rivenditori autorizzati HCME.

Tutte le macchine sono dotate di un giunto oscillante articolato con autostabilizzazione, che accresce la stabilità della macchina e garantisce il massimo controllo nella guida, hanno un'altezza complessiva inferiore a 2,5 m e consentono l'attivazione del blocco totale del differenziale negli assali anteriori e posteriori, per ottenere una trazione superiore di tutte le ruote anche su superfici sconnesse. Inoltre, ogni modello è equipaggiato con un braccio monoblocco che consente un'ottima visibilità a 360 gradi in cantieri particolarmente impegnativi.

“Questa gamma di pale caricatrici articolate viene aggiornata continuamente e offre il miglior design disponibile sul mercato,” dichiara Henri Marchetta, presidente e CEO del gruppo Mecalac. "Per Mecalac, la collaborazione con HCME rappresenta un riconoscimento dell'eccellenza tecnica di questi prodotti, dell'attenzione nei confronti dell'ambiente e della sicurezza degli operatori, oltre che della qualità complessiva delle nostre abilità produttive”.

 

www.hcme.com

www.mecalac.com

Leggi tutto...

Nuovi orizzonti per le soluzioni ferroviarie

  • Pubblicato in Dal mercato

Hitachi e Finmeccanica hanno sottoscritto accordi vincolanti per l’acquisto da parte di Hitachi dell’attuale business di AnsaldoBreda, a esclusione di alcune attività di revamping e di determinati contratti residuali, nonché dell’intera partecipazione detenuta da Finmeccanica nel capitale sociale di Ansaldo STS, pari a circa il 40% del capitale sociale della stessa. La chiusura simultanea delle operazioni è prevista nel corso del 2015 ed è soggetta ad autorizzazioni regolamentari e antitrust.
Tali acquisizioni consentiranno a Hitachi Rail di rafforzare la propria posizione nei sistemi di segnalamento/gestione del traffico, incrementando le operazioni c.d. “chiavi in mano” nonché il portfolio, con prodotti innovativi sui mercati internazionali. I business oggetto dell’acquisizione sono strategici per l’Italia e l’integrazione con Hitachi rappresenta un’opportunità per sviluppare il loro potenziale di crescita in nuovi mercati.
A conclusione di una procedura competitiva, Finmeccanica ha selezionato Hitachi quale partner industriale per assicurare al proprio business dei trasporti un posizionamento di successo nel lungo termine. L’integrazione con Hitachi assicurerà il miglior futuro possibile ai business di Ansaldo STS e di AnsaldoBreda nonché ai loro dipendenti, rappresentando un passo fondamentale nella implementazione del Piano Industriale di Finmeccanica, la quale diventerà una società interamente concentrata su Aerospazio, Difesa & Sicurezza. A seguito di queste operazioni il Debito Netto del Gruppo Finmeccanica a fine 2015 si ridurrà di circa 600 milioni di euro, con una plusvalenza netta complessiva pari a circa 250 milioni di euro.

www.hitachi-eu.com

www.finmeccanica.com

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
doto vuoto

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente